Depressione Post-Partum

depressione
depressione3
depressione2

DEPRESSIONE POST-PARTUM…COS’E’?

E’ un disturbo che presenta gli stessi sintomi del disturbo depressivo maggiore, con l’unica eccezione che in questo caso è la nascita di un bambino-a ad agire da evento scatenante. Nella depressione nel post partum, anche se si manifesta in forma lieve o moderata, non deve mai essere trascurata perché, oltre a creare un serio disagio psicofisico alla mamma, può interferire anche con le possibilità di accudimento del bambino.

COME SI MANIFESTA?
Con la tendenza ad essere giù di tono, scoppi di piano immotivati, sentirsi angosciate e non adeguate al compito, pensieri negativi verso di se e verso il piccolo, problematiche alimentari e di sonno. Per poter avanzare diagnosi di depressione post partum questi sintomi devono comparire a distanza di 1-12 mesi dalla nascita del bambino e provocare un crollo d’efficacia delle quotidiane attività.

INTERVENTO PSICOLOGICO ALLARGATO (Donna+ famiglia): a volte i bisogni dell’utenza necessitano di trovare un terapeuta flessibile che, nell’occorrenza è in grado di avviare un percorso direttivo, dove ci si ponga obiettivi e finalità da raggiungere.

Obiettivo: superare il momento critico legato al post-partum
– Delegare la cura del piccolo a marito-nonni (almeno in questa fase)
– Ripartire ruoli per garantire sonno e riposo
– Non far sentire la donna in colpa per ciò che prova o peggio spronarla a muoversi e darsi da fare
– Assumere terapia farmacologica

Intervento Farmacologico: I farmaci più utili contro la depressione nel post-partum sono gli antidepressivi.