Gioco d’Azzardo Patologico

dipendenza
dipendenza2
dipendenza3

GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO …COS’E’?

Il Gioco d’Azzardo Patologico (GAP), noto anche come ludopatia, consiste in un comportamento di gioco persistente, ricorrente e che compromette le attività personali, familiari o lavorative. Per le sue analogie comportamentali e sintomatiche con l’abuso e la dipendenza da droghe o alcol, e per il sovrapponibile coinvolgimento dei circuiti nervosi cerebrali coinvolti nei meccanismi di ricompensa, il GAP è attualmente inserito nella sezione dedicata ai Disturbi correlati a sostanze e disturbi da dipendenza.
Nel caso del gioco, la compulsione/dipendenza, più o meno severa, induce a giocare in modo del tutto irragionevole e incontrollato, anche se non si hanno risorse economiche sufficienti a compensare le perdite, ritrovandosi ben presto seriamente indebitati e in condizioni di difficoltà a livello familiare, professionale e sociale.

Segni e sintomi
Chi soffre di gioco d’azzardo patologico non riesce a resistere al desiderio di scommettere e cimentarsi in giochi nei quali vi sia la possibilità teorica di guadagnare molto, affrontando un rischio relativamente modesto o, comunque, accettabile in relazione alla singola perdita.
Chi soffre di gioco d’azzardo patologico può non rendersene conto o negare a se stesso e agli altri l’esistenza del problema. Alcuni segni e sintomi, tuttavia, permettono di capire se il gioco è soltanto un piacere gestibile o se si è trasformato in un problema che deve essere affrontato in modo serio e specifico.

Caratteristiche chiave del giocatore patologico
– Esagerata esaltazione a fronte di scommesse che implicano un elevato rischio di perdita.
– Tendenza a scommettere/giocare cifre sempre più elevate, in giochi con probabilità di vittoria minime.
– Pensiero ossessivo del gioco, che diventa costante e prioritario nella vita quotidiana, fino a interferire con il lavoro, gli interessi abituali, le relazioni familiari e sociali.
– Tendenza a ricordare e raccontare di scommesse e vincite precedenti.
– Tendenza a minimizzare la propria propensione al gioco e i suoi effetti negativi.
– Rifiuto dell’idea di essere dipendente dal gioco.
– Senso di colpa e depressione dopo aver perso grosse cifre o aver contratto debiti a causa del gioco.
– Tendenza a chiedere prestiti, a vendere beni di famiglia (spesso, di nascosto) o a commettere atti illeciti per procurarsi soldi per giocare.
– Incapacità di resistere a scommesse e giochi d’azzardo, nonostante una seria determinazione ad astenersi.
– Tendenza a mentire a familiari e amici sul fatto di aver giocato e sull’importo delle perdite.

QUALI CAUSE?
BIO: per gioco d’azzardo patologico o disturbi psichiatrici che aumentano la propensione ad assumere comportamenti impulsivi/compulsivi.
PSICO: quali spirito marcatamente competitivo, tendenza a lavorare molte ore al giorno senza averne realmente bisogno né essere obbligati a farlo, irrequietezza/iperattività, tendenza ad annoiarsi in fretta.
SOCIALE: assetto socio-culturale che incentiva il gioco facile e le scommesse.

Intervento Psicologico PRIVATO
Difficile per meccanismo di negazione del disturbo ( nonostante le perdite economiche + deterioramento rapporti personali)
Orientato verso:
1) Creare un contatto autentico ed empatico
2) Sviluppare contenimento emotivo e indagare la sintomatologia
3) Facilitare il contatto con pensieri disfunzionali e costruzione rigida della realtà

Intervento Farmacologico
Per i casi di ludopatia più severa e consolidata (specie se associata a stati ansioso-depressivi o ad altre patologie psichiatriche), accanto alla psicoterapia, è spesso indispensabile prevedere una terapia farmacologica che, a seconda dello profilo psicopatologico del giocatore, può prevedere la somministrazione di antidepressivi o di stabilizzatori dell’umore.

INTERVENTO PUBBLICO
Per informazioni su come affrontare il GAP e sulle strutture a cui rivolgersi, si può far riferimento al sito web istituzionale http://www.giocaresponsabile.it oppure contattare il numero verde 800 921 12, un servizio telefonico anonimo e gratuito, attivo dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 22.00.

PROVINCIALE – ASL 3 PISTOIA
SERT Pistoia
Attivo da 1 anno un gruppo terapeutico chiamato “Coppia d’Assi”, rivolto a giocatori d’azzardo patologici e loro familiari o partner.

Per appuntamento telefonare di mattina (lun- ven) al 0573-352489 0573-352485
Sede: Via Valiani 3 – Pistoia

SERT Montecatini
Si effettuano attività di valutazione ed orientamento rivolte ai giocatori ed ai loro familiari.
Per appuntamento telefonare dalle ore 9:00 alle ore 13:OO (lun-sab) al 0572460061
Sede : Via San Marco 40 Montecatini Terme